Cronaca di una catastrofe annunciata

Dopotutto, anche il golf è uno sport. Con buona pace di quelli che pensano che sia un “gioco da pensionati”, di quelli che “preferisco uno sport con più agonismo”, di quelli che “è poco aerobico” e tutti i luoghi comuni del caso.

Invece sette, otto chilometri a piedi due, trecento swing tra quelli buoni e quelli di prova, un centinaio di flessioni tra piazza la palla, guarda la linea del putt sono un gran bell’esercizio fisico.

Così da sport qual’è ci vuole un minimo di disciplina. Perché questa riflessione?

Perché non puoi pretendere di giocare bene in gara quando il giorno prima, così per allenamento fai 13 buche a piedi, e poi, più tardi, sempre per non perdere l’abitudine, vai a cena col team di maidiregolf mogli fidanzate e figli (per chi ce l’ha) al seguito e tra una chiacchiera e l’altra, un antipasto e un bicchiere di rosso, un arrosticino e un altro bicchiere di rosso una salsiccia e ancora rosso, una genziana, per digerire secondo l’oste, vai a letto all’una e mezza.

Un pó di disciplina! E poi non hai più l’età per andare a letto tardi.

Prima della gara a letto dopo Carosello e niente sesso!

E allora arrivi al club la domenica mattina alle 10,45, e sul tee shot alle 10,47 e devi partire alle 10,50! La pratica l’ho fatta sulle prime tre buche.

Una catstrofe! Però nel flyer ero in buona compagnia, devo avere contagiato tutti perché il gioco degli altri tre è stato alla mia altezza (o bassezza, scegliete voi).

Il divertimento però non è mancato, almeno quello, e qualche colpo frutto di un improvviso genio ha suscitato pure qualche applauso tra i miei compagni di sventura.

Dulcis in fundo, la persona che abbiamo delegato a consegnare gli scores si è dimenticato di farlo, quindi siamo risultati ritirati. Comunque poco male perché i punti sono stati 26.

E allora cari amici ricordate: disciplina, disciplina, disciplina e consegnate personalmente gli scores storm 450 helicopter controllati e firmati!

Buon golf a tutti.

M.T.

This entry was posted in Golf e dintorni. Bookmark the permalink.

One Response to Cronaca di una catastrofe annunciata

  1. admin says:

    Un solidale “Non hai più l’età” al nostro collega golfista

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>